OCEANO ATLANTICO troppo caldo, gli esperti sono PREOCCUPATI: nulla di buono per l’ITALIA ed il MEDITERRANEO!

Pubblicato il 18 Ottobre 2020 alle 6:01

In questi giorni sono al vaglio dei climatologi e meteorologi dati particolarmente allarmanti sulla temperatura dell’OCEANO ATLANTICO che si conferma davvero molto caldo. Un riscaldamento davvero inusuale che mette in forte preoccupazione molti esperti e, come detto climatologi da tutto il mondo. Perché questo?

Da precisare che i cambiamenti climatici scaturiti dal riscaldamento globale non solo stanno colpendo in maniera decisa ogni angolo del nostro Pianeta, ma anche e soprattutto gli oceani. Le rilevazioni degli ultimi mesi vedono un aumento notevole della temperatura dell’acqua oceanica a ridosso della costa del Nord America (circa +2°C rispetto alla norma). Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Academy of Sciences, l’ultimo decennio è stato il più caldo del Nord Atlantico negli ultimi 2.900 anni, una situazione davvero critica che ha visto praticamente il raddoppiare dei disastri ambientali a causa, sempre, del riscaldamento globale.

E’ fondamentale monitorare le acque dell’oceano perché molti non lo sanno, ma è una componente chiave per l’intero sistema climatico. Quello che preoccupa gli scienziati è soprattutto la tendenza per il futuro: infatti, qualora l’oceano atlantico continuasse ad accumulare calore le conseguenze potrebbero essere catastrofiche.

Gli impatti climatici potrebbero mettere a rischio la biodiversità marina e quindi gravi conseguenze persino sull’economia (industria della pesca) e non solo. A livello meteorologico si potrebbe assistere a frequenti ondate di calore e allo sviluppo di veri e proprio mostri ciclonici in mare aperto che potrebbero, da un momento all’altro, raggiungere con estrema intensità le nazioni esposte sia del continente americano che quello europeo.

E sull’Italia? Ci saranno conseguenze?

A lungo andare anche il nostro Paese potrebbe risultare a forte rischio. Già in questi ultimi anni abbiamo assistito allo sviluppo di fenomeni climatici estremi come frequenti ondate di caldo ma anche poderose strutture cicloniche nel Mediterraneo con annesse trombe d’aria, tornado, alluvioni lampo che molto spesso hanno causato non solo danni economici di rilievo, ma anche la morte.
Il futuro che ci aspetta quindi non fa altro che preoccuparci seriamente. E’ tutt’altro che roseo.

Edinet - Realizzazione Siti Internet