NEVE in ARRIVO tra poche ore: attesa BUFERA in APPENNINO con fiocchi fino a 1000 metri

Pubblicato il 19 Novembre 2020 alle 8:21

ARRIVA LA NEVE! Nelle prossime ore un affondo freddo ed instabile irromperà sull’Italia provocando forti precipitazioni e, complice il calo delle temperature, anche delle vere e proprie bufere nevose fino a bassa quota (per il periodo). Facciamo il punto della situazione individuando tutte le aree maggiormente coinvolte da questo anticipo d’inverno.

Già dalle prime ore di venerdì 20 la discesa di una massa d’aria gelida direttamente dal Polo Nord inizierà a dilagare sull’area mediterranea, provocando la formazione di un freddo ciclone sul Tirreno, alimentato da correnti molto instabili. Nel contempo questo vortice richiamerà aria sempre più gelida da Nord facendo letteralmente crollare le temperature in particolare sul versante adriatico e sull’Appennino Centro-Settentrionale. Per questo motivo la quota delle nevicate si abbasserà rapidamente con i fiocchi che faranno la loro fugace comparsa fino a 1200 metri inizialmente tra LIGURIA ed EMILIA e a seguire anche in Romagna, Marche, Lazio, Abruzzo e Molise fin sotto i 1000 metri. Attenzione perché sotto la spinta delle intense precipitazioni e soprattutto a causa delle tempestose raffiche di vento ci aspettiamo delle vere e proprie bufere con accumuli di oltre 30 cm in località come Campo Imperatore (AQ), Roccaraso (AQ), Terminillo (RI), Campitello Matese (CB) e Capracotta (IS). Prestare attenzione lungo le strade per la possibile formazione di ghiaccio o a causa degli ingenti quantitativi accumulati di neve fresca.

Le nevicate arriveranno anche sull’Appenino meridionale in particolare tra Basilicata e Calabria con fiocchi però leggermente a quote superiori, a partire infatti dai 1300/1400 metri. Il maltempo continuerà ad insistere anche nella giornata di sabato 21, portando nuove precipitazioni nevose specie sui rilievi Lucani e calabresi.

Edinet - Realizzazione Siti Internet