METEO SETTIMANA: veloce IRRUZIONE “FRESCA” il 20 Febbraio, poi torna un “CALDO ANTICICLONE”

Pubblicato il 17 Febbraio 2020 alle 11:58

L’alta pressione comincia a mostrarci le sue prime e temporanee debolezze. L’inizio di questa settimana è infatti già minacciato da infiltrazioni di aria più umida che arrecheranno alcuni disturbi essenzialmente sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali. In LIGURIA sono già in atto locali precipitazioni a carattere debole in un contesto molto umido e maccaioso. Situazione che si protrarrà almeno fino a martedi sera. Da mercoledì, inoltre, l’anticiclone andrà ulteriormente in difficoltà a causa di una rapida IRRUZIONE di ARIA più FREDDA che coinvolgerà molte zone del nostro Paese.

Ma vediamo più nel dettaglio le previsioni per tutta la settimana.

Partiamo dalle giornate di oggi lunedì 17 e domani martedì 18 quando venti più umidi determineranno una maggiore ingerenza delle nubi al Nord e su parte del Centro. Nel corso di lunedì alcuni piovaschi potranno interessare la Lombardia, la Liguria centro-orientale  e alcuni settori dell’estremo Nordest, segnatamente l’alto Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Attenzione inoltre alle nebbie sulla Val Padana.
Decisamente più sole sul resto d’Italia con nubi di passaggio in particolare sulla fascia tirrenica. Clima mite ovunque.

Martedì avremo una maggiore nuvolosità sull’area nord-orientale, sull’Appennino settentrionale, sulla Liguria di Levante e su gran parte della Toscana, fino alle Marche e all’Umbria: su questi settori saranno possibili delle piogge a carattere irregolare. Più soleggiato invece sul resto dei comparti settentrionali e del Centro, salvo per nubi in arrivo sul versante tirrenico.

Tra mercoledì 19 e giovedì 20 cambierà la circolazione. Masse di aria più fredda di estrazione polare giungeranno gradualmente sull’Italia. Ancora una volta il NORD OVEST resterà ai margini di questo peggioramento. I venti si orienteranno da Maestrale e il tempo andrà peggiorando al Centro dove mercoledì potranno anche verificarsi alcuni rovesci a sfondo temporalesco in Toscana, Umbria, Lazio e, a scendere, su Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Calabria.
Possibili anche delle spruzzate di neve in Appennino, intorno ai 1200/1400 metri di quota. Tempo migliore altrove seppur in un contesto più ventoso.

Giovedì il maltempo si allontanerà lasciando dietro di se solamente una moderata instabilità sul medio e basso Adriatico e, al sud, sul basso Tirreno.
Temperature stabili su valori un po’ meno miti. Venti moderati, specie al Centro-Sud.

Da venerdì 21 l’alta pressione tornerà in grande spolvero, pronta a riportarci una buona stabilità atmosferica su tutto il Paese che si protrarrà fino al weekend.
Temperature attese in nuovo e generale aumento su tutta l’Italia, con valori previsti fino a 10°C sopra le medie sulle ALPI proprio nel WEEKEND.

Edinet - Realizzazione Siti Internet