L’ARIA FREDDA raggiunge la LIGURIA: prime GELATE nell’entroterra di Genova e Savona

Pubblicato il 5 Febbraio 2020 alle 2:31

L’aria fredda di origine polare è arrivata anche in LIGURIA facendosi sentire maggiormente sulle ALPI LIGURI e sull’APPENNINO con un crollo termico anche di 15-20°C in sole 24 ore. A 2000 metri le temperature sono scese da +10°C a -6°C, mentre sulle vette appenniniche della Val d’Aveto si è passati in poche ore da +13°C a soli -5°C a quota 1700m.

Nella notte l’aria fredda si è riversata verso i bassi strati, coinvolgendo principalmente le zone di fondovalle dell’entroterra ed infine anche la RIVIERA LIGURE. Tutte le aree dell’entroterra di Savona e Genova sono scese sotto lo zero con valori fino a -3/-4°C in alta Valbormida, -2/-3°C sui fondovalle del Sassellese e fino a 0/-1°C anche in Val Trebbia ed Aveto.

Sui versanti marittimi tutti i termometri sono scesi ad una cifra, con valori relativamente bassi compresi tra i 5°C di Albenga ed i 9°C di Alassio. Spiccano le temperature rigide di Imperia Oneglia con 6°C ed Imperia Caramagna 3°C, Tovo San Giacomo 4°C, Villanova d’Albenga 1°C.

La giornata dai connotati più invernali sarà quella di oggi 5 FEBBRAIO, con la fase di freddo più intensa previste nella notte tra MERCOLEDI e GIOVEDI. Per la prossima notte si prevedono temperature fino a -6°C a Calizzano, -5°C a Sassello e Rezzoaglio, -3°C a Bardineto, Rovegno e Santo Stefano d’Aveto. Freddo che si farà sentire anche nelle valli interne dell’Imperiese, con gelate in alta Valle Arroscia nella zona del Pievese dove si potrà scendere fino a -1/-2°C lungo i fondovalle.

Edinet - Realizzazione Siti Internet