Incendi devastanti in CALIFORNIA: a SAN FRANCISCO non sorge più il sole, “CAPPA” di fumo rosso investe la città

Pubblicato il 9 Settembre 2020 alle 8:56

Non è sorto il sole stamattina in California. Le immagini che pubblichiamo in copertina arrivano da San Francisco in diretta: sono le 11:30 del mattino, è pieno giorno, ma sembra notte fonda con una cappa di fumo rossa che oscura il soleggiamento e azzera la luminosità. La popolazione è barricata nelle abitazioni, e l’aria è completamente irrespirabile.

Migliaia le dirette sui social con toni apocalittici, “sembra la fine del mondo” scrivono i californiani. Gli incendi che da settimane stanno devastando la Sierra Nevada continuano ad estendersi fino alla Baia di San Francisco e, a Sud, fino alla Contea di San Diego. A Nord, anche lo Stato dell’Oregon è in piena emergenza. Oltre 15.000 pompieri stanno fronteggiando il fronte del fuoco, alimentato da forti venti secchi tipici della zona. Migliaia le persone evacuate nelle zone interne.

Creek Fire California, 7 Settembre 2020

Le fiamme del cosiddetto "Creek Fire" si estendono per circa 150 chilometri quadrati nella Sierra Nevada a sud-est di San Francisco. Circa 12.000 persone sono state impiegate nelle operazioni di spegnimento. Almeno otto sono rimaste vittime dei roghi dalla metà di Agosto ad oggi. Queste incredibili immagini arrivano dal Parco Nazionale dello Yosemite, credits Matt Freels

Publiée par Meteo & Radar Italia sur Lundi 7 septembre 2020

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet