GOVERNO studia nuovo DPCM: in vista nuove misure restrittive per spostamenti, festività natalizie e scuola

Pubblicato il 25 Novembre 2020 alle 1:56

In questi giorni si parla tanto delle festività natalizie, di come l’Italia trascorrerà il Natale 2020 durante l’emergenza coronavirus. A seguito del Dpcm del 3 novembre e della classificazione delle regioni italiane per colore, si attende ora di capire se le nuove misure restrittive hanno dato gli esiti sperati e se saranno possibili delle riaperture per non rovinare il clima magico del Natale.

Il Governo sta studiando quindi un nuovo Dpcm per stabilire le nuove misure per il contenimento del coronavirus: nelle prossime ore potrebbe tenersi una riunione dei capidelegazione, che non risulta però al momento convocata per oggi. La previsione è che l’Italia potrebbe tornare ad essere tutta gialla nelle prossime settimana e questo permetterebbe spostamenti liberi, ma c’è chi teme un aggravamento della situazione. Un nuovo Dpcm quindi con misure restrittive: spostamenti tra regioni consentiti solo per i congiunti stretti?

Nel nuovo Dpcm si parla anche del pranzo di Natale e del cenone di San Silvestro: si va verso la raccomandazione a limitare le presenze, con non più di dieci persone. Mentre sembra che il coprifuoco verrà confermato, con la possilibilità di un prolugamento fino alle 24 per la vigilia di Natale ed il 31 dicembre. Per quanto riguarda le scuole, si pensa ad una riapertura nella settimana prima delle vacanze, dal 14 dicembre: una possibilità che è oggetto di discussione. Infine per quanto riguarda gli spostamenti all’estero per la settimana bianca il governo non ha intenzione di chiudere le frontiere ma sta pensando a delle misure che scoraggino gli spostamenti, stabilendo ad esempio una particolare quarantena al rientro.

Edinet - Realizzazione Siti Internet