CORONAVIRUS, oltre 65mila morti nel MONDO: i contagiati totali superano 1,2 milioni

Pubblicato il 5 Aprile 2020 alle 4:40

I morti provocati dal coronavirus nel mondo hanno superato quota 65.000: è quanto emerge dall’ultimo bollettino della Johns Hopkins University. Nello specifico, i decessi sono ora 65.652 su un totale di 1.213.927 casi a livello globale, mentre le persone guarite sono 252.391.

In Germania i contagi da Coronavirus sono saliti di 5.936 nelle ultime 24 ore per un totale di 91.714. Dai dati emerge che il paese è al terzo giorno consecutivo di diminuzione del numero di casi registrati quotidianamente, stando ai dati forniti dal Robert Koch Institut.

Record di morti negli Stati Uniti a causa del coronavirus, otre 2.500 in sole 48 ore. Le vittime ora, secondo i dati elaborati dalla John Hopkins University, sono 8.503. I casi accertati di persone positive ammontano a 312.245, quasi il triplo di Italia e Spagna e il quadruplo della Cina.  Sempre dagli Stati Uniti, travolti dall’emergenza coronavirus, è stata manifestata la necessità urgente di mascherine e forniture sanitarie anche dall’estero, viste le carenze interne. Per questo Washington, in ambito Nato, ha ritirato la disponibilità offerta in precedenza agli alleati – tra cui l’Italia – di alcuni voli per il trasporto di materiale sanitario. Gli aerei Nato per il trasporto di aiuti vengono assegnati in base alle ore di volo messe a disposizione dalla stessa Alleanza, cosi’ come era stato fatto nei giorni scorsi con gli aiuti turchi arrivati a Roma.Dopo aver ceduto parte delle proprie ore di volo all’Italia per consentire al nostro Paese di ricevere maggiore sostegno all’inizio della crisi – si apprende da fonti diplomatiche alla Nato – pian piano gli Stati Uniti stanno requisendo tutto per carenza interna di materiale. E una delle prime requisizioni sarebbe appunto avvenuta ieri, quando l’Italia contava di poter ricevere mascherine e aiuti sanitari per poi essere informata che gli Usa avevano requisito il volo, inizialmente destinato a Roma.

Critiche agli Stati Uniti nell’ambito delle forniture sanitarie erano state rivolta ieri dalla Germania, secondo quanto ha riferito la Bbc. In particolare le autorita’ del governo locale di Berlino hanno accusato Washington di aver ‘deviato’ il percorso di 200mila mascherine, prodotte in Usa ma dirette in Germania, e di averle di fatto confiscate e requisite per se’. Le mascherine sarebbero state confiscate a Bangkok: erano state ordinate dalla polizia locale ma non sono mai arrivate a destinazione. Secondo Andreas Geisel, ministro dell’Interno nel governo berlinese, le mascherine sono state reindirizzate verso gli Usa con “un atto di pirateria moderna”.

Dei giorni scorsi invece la polemica sulle mascherine soffiate alla Francia: la denuncia in quel caso fu di Vale’rie Pe’cresse, presidente della regione dell’Ile-de-France, la regione di Parigi piu’ colpita dai casi di coronavirus. Secondo l’ex ministra di Nicolas Sarkozy, gli americani sarebbero riusciti, facendo una migliore offerta, ad acquistare un lotto che sarebbe dovuto andare alla zona da lei amministrata. “Ci siamo fatti prendere un carico dagli americani che hanno rilanciato l’offerta su un lotto che avevamo identificato noi”. Unica consolazione, l’assenza di perdite finanziarie. L’Ile-de-France, ha dichiarato la presidente di regione a LCI, paga “alla consegna perche’ vogliamo vedere le mascherine, mentre gli americani pagano cash e senza vederle. Ovviamente può essere interessante per chi tenta di fare business sui guai del mondo”.

Nel Regno Unito sale di 621 il numero dei morti per coronavirus nelle ultime 24 ore censite (fino a 4.934 totali), con un incremento in lieve calo rispetto ai 708 indicati ieri e ai 684 di sabato, secondo gli ultimi dati aggiornati del ministero della Sanita’ britannico diffusi oggi. I contagi registrano tuttavia un picco record, balzando dai 41.903 di ieri a 47.806, ossia 5.903 in piu’. I test eseguiti nel Paese superano infine i 195.500, con un ritmo quotidiano innalzato a oltre 12.500.

Edinet - Realizzazione Siti Internet