ALLUVIONE a VESSALICO, crolla il ponte sull’ARROSCIA: il centro storico investito da un’ondata di legname e fango

Pubblicato il 3 Ottobre 2020 alle 7:22

Un alluvione pazzesca e storica quella che ha colpito il comune di Vessalico, dopo le ingenti piogge che si sono abbattute nella notte su tutto il Pievese, con accumuli pazzeschi tra il monte Monega ed il Monte Frontè, sullo spartiacque tra le valli Argentina e Tanaro. I pluviometri di ARPAL segnalano oltre 400mm sulle alture di Mendatica e Montegrosso Pian Latte, fino a 290mm a Pieve di Teco, di cui 200 in sole 6 ore.

L’ondata di piena avvenuta giunta dopo la mezzanotte, durante un violento nubifragio con lampi e tuoni. L’innalzamento improvviso del livello dell’Arroscia, ha causato il crollo del ponte del paese, con un’improvvisa ondata di piena che ha investito il centro di Vessalico. Si stima un onda di oltre 1 metro e mezzo d’acqua che ha portato una vera e propria “valanga” di legname nel centro storico. Oltre 2 metri di legna per le vie principali del piccolo comune di Vessalico. Situazione drammatica anche per le abitazioni del borgo lungo la sponda del torrente Arroscia, con allagamenti e danni ingenti. Segnalato anche il manto stradale divelto dalla forza dell’acqua.

Al momento non abbiamo immagini da mostrarvi, ma sicuramente nelle prossime ore vi invieremo tutte le informazioni necessarie. Nella foto il ponte di Vessalico (IM). Nella foto l’immagine del ponte completamente distrutto grazie a ImperiaPost.it

Vessalico… crollato parte del ponte…

Publiée par Alberto Contestabile sur Vendredi 2 octobre 2020

Edinet - Realizzazione Siti Internet