In arrivo FORTE ANTICICLONE dal 20 Luglio, previste temperature fino a 4-5°C oltre le medie

Pubblicato il 14 Luglio 2020 alle 1:06

Sembra ormai decisamente delineata la previsione di questo mese di luglio sulla base delle ultime simulazioni modellistiche. Un mese, quello estivo eccellenza, che potrebbe avere un bilancio finale, in termini termici, tutto sommato nella norma o magari anche un po’ sotto su diverse aree, soprattutto orientali e meridionali. Non è certo il tempo per esprimersi in bilanci, non siamo ancora a metà mese ma, sulla base delle prospettive che ci propongono i modelli matematici, non sembrano esserci particolari esaltazioni in termini estivi, quindi non si intravedono  promontori subtropicali decisi e invadenti verso il Mediterraneo centrale e l’Italia. Intanto, condizioni di tempo  generalmente più mite (salvo alcune eccezioni relative a settori circoscritti, con clima un po’ più caldo rispetto al resto d’Italia, ma comunque niente di eccezionale) e  a tratti anche instabile, dovrebbero protrarsi per tutta questa settimana fino a domenica 19.

A seguire, probabilmente da lunedì 20 e fino a giovedì 23, quindi nella prima parte della prossima settimana, potrebbe ripristinarsi, secondo le ultime elaborazioni, un moderato cuneo anticiclonico, protrazione orientale dell’alta azzorriana, ma trattandosi, appunto, di cuneo,  non si intravede una radice subtropicale e, con buona probabilità, potrebbe anche non estendersi in maniera solida a tutti i settori del territorio italiano, magari potrebbe mostrarsi più efficace su quelli centro-settentrionali. Proprio in questo frangente potrebbe presentarsi per la prima volta dell’estate l’isoterma della +20°C a 1500m sul gran parte delle regioni Centro-Settentrionali.

Insomma 3-4 giorni probabilmente di tempo più asciutto e soleggiato in via generale sull’Italia nella prima parte della prossima settimana,  ma con caldo nella norma, nulla di eccezionale e probabilmente ancora un po’ sotto media sul Sud Italia e sulla Sicilia. Per di più, le proiezioni sul lunghissimo termine lasciano intravedere ancora una volta un possibile maggiore “travaso” di geo-potenziali  verso l’Europa occidentale e probabile nuova moderata crisi anticiclonica in corrispondenza del Mediterraneo centrale e dell’Italia verso la fine del mese.

Qui sotto il modello “spaghetti” con le previsioni a medio lungo termine. Visibile il picco del caldo attorno al 22-23 Luglio prima di un possibile nuovo calo attorno a fine mese.

 

Da MERCOLEDI tornano i TEMPORALI sul Nord Italia: possibili anche GRANDINATE sulla VAL PADANA

 

Edinet - Realizzazione Siti Internet