ESTATE 2020 senza il terribile CALDO AFRICANO, sarà un’estate tipica degli anni 80

Pubblicato il 30 Giugno 2020 alle 1:06

Rispetto agli ultimi anni qualcosa sta andando decisamente storto in questo STRANO avvio d’Estate! Le cause vanno ricercate nel comportamento dell’anticiclone africano che anche nei prossimi mesi potrebbe andare in crisi.
Cerchiamo di capire per quale motivo con gli ultimi aggiornamenti ufficiali del Centro Europeo.

Già l’avvio del mese di luglio ci farà percepire che sta per accadere qualcosa di DIVERSO dal solito, infatti potrebbe arrivare un vortice (entro la metà del mese) pronto a provocare rovesci e temporali intensi. Negli ultimi anni ci eravamo abituati a fiammate africane a ripetizione, con valori fin verso i 40°C, ma nell’attuale stagione le cose potrebbero andare diversamente.

Secondo l’ultimo aggiornamento del Centro Europeo pare confermato che pure per il mese di Agosto NON si avranno picchi termici elevatissimi come l’anno scorso poiché l’anticiclone africano verrà più volte battuto dal più mite e amico Anticiclone delle Azzorre, che negli anni ‘80 regnava indisturbato sul Mediterraneo.

Potrebbero quindi essere poche le ondate roventi con punte oltre i 35°C e molto probabilmente saranno di breve durata. Vivremo quindi la classica estate italiana, calda, ma senza eccessi a dispetto di quanto avvenuto negli ultimi anni.
La stagione estiva potrebbe infine concludersi con l’incognita del fenomeno della Niña, ovvero quel particolare raffreddamento anomalo delle acque superficiali dell’Oceano Pacifico. Nei prossimi aggiornamenti cercheremo di darvi un quadro più preciso degli effetti sul nostro Paese.

Edinet - Realizzazione Siti Internet